domenica 21 ottobre 2018

«Non potrete più dire: Non ho più niente da mettermi» - il vademecum fashion di Ines de la Fressange

Come mi vesto oggi? - Il look book della Parigina.
di Ines de la Fressange e Sophie Gachet
traduzione di Vera Verdiani
L'Ippocampo, 2016

pp. 160
€ 25,00 (cartaceo)



Cara lettrice, già ti vedo, di fronte all'armadio: le mani sui fianchi, l'espressione pensosa e gli occhi che vagano da una gruccia all'altra, cercando di combinare colori, fogge, tessuti e trame. Ogni mattina la stessa storia: come riuscire a districarsi tra le mille possibilità che offre il tuo armadio? Spesso è la consuetudine a prendere il sopravvento, facendoti scegliere i soliti capi e facendoteli accoppiare nello stesso modo, così da andare sul sicuro.
Non potrete più dire: «Non ho più niente da mettermi»
E se esistesse una guida, un vademecum, che ti dia i giusti consigli per abbinare i capi che giacciono nei cassetti (sì, anche i vestiti più stravaganti, quelli che se ne stanno lì, piegati nell'angolo più remoto, comprati a causa un colpo di testa improvviso, non sai nemmeno tu bene il perché), magari suggerendoti degli outfit anche per delle occasioni specifiche? Ah sì, correresti subito a comprarlo? Perché se nella moda l'originalità, godendosi anche il gioco degli abbinamenti, è tutto, qualche consiglio – magari da reinterpretare a proprio piacimento – è sempre ben accetto.
D'altronde, sono le stesse autrici a indirizzare le nostre scelte in tal senso:
I look che vi presentiamo sono stati realizzati con un guardaroba più che semplice. Naturalmente nessuno vi obbliga a fare il copia-incolla: nella moda, come in cucina, si ha diritto di modificare la ricetta.
Il look book proposto da Ines de la Fressange, una delle esperte di moda più famose, assieme a Sophie Gachet, riesce decisamente nell'intento, portando a casa un risultato più che dignitoso. Il libro si configura come un vero e proprio di catalogo di situazioni tipo e circostanze più o meno consuete, per le quali vengono suggeriti degli outfit ben precisi. Il tutto è gestito secondo una precisa metodologia: agli “ingredienti”, ovvero i capi utilizzati in quel look, si aggiungono due note specifiche, intitolate “quando” e “ricetta”. In questi due brevi paragrafi vengono indicati rispettivamente l'occasione d'uso e l'utilizzo di quell'abbinamento, aggiungendo anche qualche indicazione ulteriore sui possibili accessori.
Secondo la regola aurea, condivisa anche dalla mitica Coco Chanel, secondo la quale, per così dire, “less is more”, Come mi vesto oggi? calibra la propria proposta secondo una precisa scelta stilistica: pochi capi, ma molto studiati e, soprattutto, riutilizzabili. Molti capi, infatti, vengono usati in look diversi, dimostrando che per essere ben vestite non serve un investimento particolarmente cospicuo di denaro, ma solo una bella dose di buon gusto.
La struttura è molto interessante e ben studiata: ad una prima parte intitolata “gli essenziali della parigina” – che viene in soccorso a tutte coloro le quali riempiono l'armadio di cose che in realtà non indosseranno mai – in cui si elencano, divisi per categorie, i capi davvero utili, segue il vero e proprio look book, diviso in occasioni d'uso: “business is business” (capi da ufficio), “affari di famiglia” (look per le occasioni in famiglia o appuntamenti amorosi), “i pezzi forti” (“ci sono abiti o accessori capaci di fare da soli tutto un look”), “tenute da sera”, “destinazione vacanze”, “occasioni molto speciali”.
Completano l'opera una serie di appendici molto interessanti: ai “20 errori di moda” seguono altrettante “trovate alla moda”, ovvero venti semplici idee originali per rinnovare un look, e infine addirittura un prontuario di argute risposte in campo di moda, intitolato “savoir-faire stiloso”.
E così, tra appuntamenti romantici e incontri con i futuri suoceri, veglioni di capodanno e corse ai saldi, la Parigina sfoggia tutto il proprio sapere in campo modaiolo, sfoderando un campionario di situazioni a dir poco incredibile.
Il libro, corredato da una dedica personalizzabile (“alla ragazza più stilosa che conosca”) è espressamente dedicato ad un pubblico femminile, ma la recente uscita del Parigino, dopo il clamoroso successo di un libro entrato nella lista dei long seller mondiali, la Parigina, dimostra, forse, che la nostra stilosissima Ines ha molto da dirci anche sull'universo maschile, quindi, è possibile ipotizzare, oppure anche solo sperare, che presto alla nostra libreria potrebbe aggiungersi anche la versione maschile del look book.
Valentina Zinnà