domenica 15 settembre 2019

#CriticARTe - Swiss Architectural Award 2018: catalogo a cura di Nicola Navone

Swiss Architectural Award 2018

Catalogo a cura di Nicola Navone

Ed. Silvana Editoriale, 
Mendrisio Academy Press

Formato: 24 x 24 cm,

pp. 192

Illustrazioni: 400 a colori, 77 in b/n

Lingua: Italiano/Inglese

€ 45,00 (cartaceo)




Curato da Nicola Navone, il Catalogo dell’edizione 2018 dello Swiss Architectural Award presenta la selezione dei progetti che hanno partecipato al premio, fino alla conclusione manifestatasi con l’incoronazione della vincitrice, Elisa Valero, votata all’unanimità da parte della Giuria presieduta dall’arch. Mario Botta. Il premio internazionale di architettura promosso dalla Fondazione Svizzera per l’Architettura, con la collaborazione dell’Università della Svizzera italiana – Accademia di architettura di Mendrisio e il sostegno della Fondazione Teatro dell’architettura e della Fondazione per le Facoltà di Lugano dell’Università della Svizzera italiana, è alla sua sesta edizione e si completa della mostra ospitata presso l’Auditorio del Teatro dell’Architettura.
Così Elisa Valero descrive la sua opera:
"In un momento della nostra cultura, quando il rumore è enormemente denso, ho scelto un'architettura che agisca in silenzio, serenamente e senza attirare l'attenzione su di sé. [...] Mi interessa vivere lo spazio, il paesaggio, la sostenibilità, la precisione e un'economia di risorse espressive. Non mi interessano gli stili. Sono più interessata ai libri che alle riviste, alla coerenza rispetto al genio ed alla composizione artistica. E considero l'originalità come riscoperta del vero significato delle cose. Mi interessa l'architettura radicata nella terra e nel suo tempo. Accetto le determinanti dell'architettura come regole di un gioco molto serio e divertente e cerco di giocarlo in modo coerente e rigoroso. Mentre non è più elegante parlare di servizio, credo che il lavoro di un architetto sia un servizio per eccellenza volto a rendere la vita delle persone più piacevole, una nobile vocazione che cerca di rendere il mondo più bello e più umano e di rendere la società più equa. L'architettura non è un posto per i nostalgici, è un lavoro per i ribelli".

Elisa Valero è stata insignita dello Swiss Architectural Award 2018 per l’ampliamento di un edificio scolastico a Cerrillo de Maracena (Granada, 2013-2014), per le residenze sperimentali a Granada (2015-2016) e per la chiesa a Playa Granada (2015-2016).

Per la Giuria “l’architettura di Elisa Valero è animata da un tenace impegno personale e da una ricerca originale sugli aspetti costruttivi che le consentono, ricorrendo a risorse limitate, di rispondere alle condizioni poste dai programmi funzionali sublimandole in spazi di grande qualità”. 

All’interno della monografia curata da Navone, è possibile immergersi all’interno dei progetti presentati dai 32 candidati al premio, che offrono una visuale dell’architettura contemporanea nel mondo, grazie alle 19 diverse nazionalità d’origine. Un viaggio affascinante attraverso l’analisi di quelle caratteristiche, più o meno evidenti ai non addetti ai lavori, che contribuiscono a strutturare la cultura moderna, influenzando in spazi urbani o extraurbani la percezione dell’uomo, il suo equilibrio e benessere. 
Lo Swiss Architectural Award promuove una tipologia di architettura che è sensibile alle implicazioni di carattere etico, estetico ed ecologico, giocando un ruolo attivo nel loro rispetto e facilitando il dibattito pubblico intorno a queste materie.  



Elena Arzani


La Mostra dedicata alla Sesta Edizione 2017-2018 dello Swiss Architectural Award si è svolta presso l'Auditorio del Teatro dell’Architettura di Mendrisio - Università della Svizzera italiana.




Visualizza questo post su Instagram

All’interno della monografia curata da Navone, è possibile immergersi all’interno dei progetti presentati dai 32 candidati al premio, che offrono una visuale dell’architettura contemporanea nel mondo, grazie alle 19 diverse nazionalità d’origine. Un viaggio affascinante attraverso l’analisi di quelle caratteristiche, più o meno evidenti ai non addetti ai lavori, che contribuiscono a strutturare la cultura moderna, influenzando in spazi urbani o extraurbani la percezione dell’uomo, il suo equilibrio e benessere. Lo Swiss Architectural Award promuove una tipologia di architettura che è sensibile alle implicazioni di carattere etico, estetico ed ecologico, giocando un ruolo attivo nel loro rispetto e facilitando il dibattito pubblico intorno a queste materie. Presto sul sito la recensione di @elenaarzani dedicata al catalogo di #SwissArchitecturalAward 2018. #Mendrisio #MendrisioAcadamy #silvanaEditoriale #award #architecture #archilovers #daleggere #instalibri #inlibreria #catalogo #architettura #bookstagram #photography
Un post condiviso da CriticaLetteraria.org (@criticaletteraria) in data: