domenica 15 settembre 2019

#SpecialeSCUOLA e #LectorInFabula - E se la tecnologia... vivesse con noi?

Ada, Alan e i misteri dell'IoT. Fra cobot, reti digitali, hacker e algoritmi
di S. De Santis, N. Intini, C. La Forgia, R. Miscioscia, P. Pontrandolfo
Guerini & Associati, giugno 2019

pp. 172
€ 16 (cartaceo)



Come saranno i mistery tra dieci, venti, trent'anni? Di sicuro la tecnologia sarà al centro delle indagini, con strumenti sempre più affinati per condurre ricerche ed esami veloci e precisi, ma forse non solo... Nell'avvincente Ada, Alan e i misteri dell'Iot, uscito in estate per Guerini, i due ragazzi menzionati nel titolo si trovano a dover fronteggiare un pericoloso hackeraggio: tutta la città viene avvolta dal buio del blackout e la mamma di Ada, Edith, ingegnera esperta, viene rapita durante la presentazione di un programma rivoluzionario. Cosa è successo? Per di più, anche le intelligenze artificiali della città, ormai imprescindibili per la vita dei cittadini, smettono di funzionare e tutto si fa molto più complicato. 
Ada e il suo amico Alan decidono di indagare anche loro: i robot della polizia non bastano a raccogliere prove; ci sono nodi che solo Ada può sciogliere, anche grazie a Grace, l'intelligenza artificiale che, appena terminato il blackout, torna più vispa di prima a rispondere e addirittura a prevedere i bisogni della sua padroncina di casa. 
Alcuni degli autori di Ada, Alan e i misteri dell'IoT

Per quanto ambientato nel futuro, non ci si trova spaesati: il mondo in cui vivono i protagonisti del libro è simile al nostro; semplicemente, quelle che oggi sono ancora invenzioni rivoluzionarie, ben difficili da vedere fuori dai laboratori di robotica, là sono la norma. Così ad esempio la domotica è alla portata di ogni casa e, ad esempio, senza Grace lo sbadato padre di Ada si perderebbe moltissime cose da fare. 
Alla fine del romanzo, piacevolmente illustrato, troviamo una serie di proposte che permettono ai ragazzi di scoprire innanzitutto che dietro ai nomi dei personaggi si nascondono identità ben note del mondo dell'ingegneria e della scienza. Ma non solo! Ci sono anche schede di approfondimento utili a piccoli e grandi lettori (sapreste ad esempio definire un algoritmo con parole semplici?), seguite dai riquadri "Ora tocca a te!", sezioni in cui sarà il lettore a mettersi alla prova. 
Il libro, ideato all'interno del progetto "Eureka! Funziona" di Federmeccanica, in accordo con il Miur e in partnership con IIT e AIF, è sicuramente un modo nuovo per parlare di scienza e far approcciare i piccoli lettori a materie come scienza, tecnologia, ingegneria e matematica, in modo divertente e creativo. E gli autori, con la loro formazione (vedi in calce qualche cenno biografico) hanno sicuramente gli strumenti migliori per essere chiari ed estremamente precisi. Anche per questo vengono invitati a parecchi incontri e presto, in occasione di Bookcity, visiteranno scuole milanesi per incontrare i loro lettori.
Anche se questo libro potrebbe essere letto già nelle scuole elementari, come suggeriscono gli autori, consiglierei di proporlo dai nove o dieci anni in su, considerando che nel testo sono presenti alcuni termini più specifici che i bambini di età inferiore faticherebbero a padroneggiare. 

GMGhioni

GLI AUTORI:
Sabrina De Santis, Direttore Education and Training di Federmeccanica (Roma)
Nicola Intini, Direttore del sito industriale Bosch di Ravensburg
Corrado La Forgia, Direttore industriale e AD di Bosch-VHIT di Offanengo, Crema
Raffaella Miscioscia, Insegnante di lettere presso l’Istituto Comprensivo “Via Carotenuto 30” di Roma
Pierpaolo Pontrandolfo, Professore in Ingegneria Economico-Gestionale del Politecnico di Bari