sabato 3 ottobre 2020

#LectorInFabula - Più forti con il cuore: le avventure della scimmietta Aisha

Aisha e la città dei cuori

di Sandra von Borries
DOUbLe SHOt, 2020

Illustrazioni di Frank Espinosa
Letto e cantato da Paola Cortellesi
Con la partecipazione di Frankie hi-nrg

pp. 44 (più cd allegato)
€ 13.00


È dal desiderio di una mamma che nasce la serie dei racconti di Aisha, un’allegra scimmietta blu che porta con sé, in una scatolina sul petto, il suo piccolo cuore fragile, Bumbùm. È infatti per spiegare alla sua bambina, affetta da una cardiopatia congenita, la sua condizione, per aiutarla a non aver paura durante i ricoveri, che Sandra von Borries crea un universo incantato, pieno di immagini e metafore, restituite anche visivamente grazie alle illustrazioni, animate e coloratissime, di Frank Espinosa, già collaboratore per Walt Disney e Warner Bros. Al mondo visionario della fiaba rimanda del resto tutto il progetto: la vicenda, nella sua semplice efficacia, viene resa viva e immediatamente fruibile anche al pubblico più giovane grazie alla generosità di Paola Cortellesi, che presta la sua voce duttile non solo alla lettura del testo, ma anche alle canzoni di accompagnamento – rivelando tra l’altro anche nel cantato la capacità comunicativa che emerge solitamente nelle sue prove attoriali. In uno dei brani, “Cuore e coraggio”, la base melodica viene integrata da un verseggiare rap grazie all’intervento di Frankie hi-nrg. 
Cuori e coraggio, del resto, sono gli assoluti protagonisti di questa iniziativa a scopo benefico, i cui proventi sono interamente devoluti all’acquisto di materiali medici o al finanziamento di progetti a favore della cardiochirurgia pediatrica. All’inizio della narrazione, infatti, Aisha perde nella foresta il suo piccolo amico, il cuoricino Bumbùm. Per i due compagni inseparabili, l’allontanamento è doloroso, inaspettato: entrambi si sentono perduti, e rischiano di farsi travolgere dall’angoscia, poiché sanno bene che dallo stare insieme deriva la loro forza. Per potersi ritrovare, devono scendere al fondo del mare, dove si trova la Città dei cuori, premuta in basso dall’Onda grande della Paura che non lascia scampo e terrorizza gli abitanti. A guidare la Città dei cuori con mano ferma e spirito generoso è la Principessa Aidán, riflesso narrativo di una delle meravigliose dottoresse dell’Ospedale del Cuore di Massa, dove Sandra ha fatto seguire fin dalla nascita la sua Paola. È Aidán ad accogliere e consolare i cuoricini afflitti che cercano riparo nel suo regno, tutti quei “cuori che hanno qualche problema da risolvere, [...] o qualche ‘ingranaggio’ da controllare [...], o [sono] in cerca di coraggio perché devono affrontare qualche difficile impresa” (p. 16-17). Bumbùm, in particolare, sarà chiamato insieme alla sua Aisha a liberare la Città dei cuori dalla Paura, guardando in faccia la terribile Onda Nera e costringendola a scoprire le carte (“‘Chi sei?’ urlò Aisha con tutte le sue forze ‘cosa vuoi? Fermati, voglio vederti in faccia’”, p. 31). Il coraggio infatti non è tanto schivare ciò che spaventa, chiudendosi al sicuro e lasciando che fuori il terrore dilaghi e la faccia da padrone, ma prendere coscienza dei propri limiti e provare a superarli, insieme alle persone che ci vogliono bene. Solo così Aisha e Bumbùm possono avere il loro lieto fine, e tornare a casa con la benedizione della principessa Aidán, in un trionfo di giallo che nelle illustrazioni di Espinosa è il colore della gioia, della liberazione o degli atti di determinazione.
Pensato per l’ascolto, attraverso l’audiolibro contenuto nel cd allegato, da parte di bambini in età prescolare, il racconto può essere rivolto non solo ai pazienti ricoverati nei reparti di cardiochirurgia pediatrica, a cui pure questo e i precedenti volumi della serie sono donati, ma a tutti i giovanissimi che debbano affrontare qualche difficoltà e a cui gli adulti vogliano raccontare una storia di amicizia, coraggio e perseveranza.
 
Carolina Pernigo

Visualizza questo post su Instagram

Si può spiegare a una bambina come affrontare i momenti difficili, rendendoli comprensibili per permetterle di superare la paura? Questo si chiede la mamma di Paola, affetta da una cardiopatia congenita. La risposta è forse nella fiaba, così Sandra von Borries si inventa le storie di Aisha, una scimmietta blu che vive mille avventure con un piccolo, grande amico, il cuoricino Bumbùm. Nate all’interno di un progetto benefico che raccoglie fondi per l’acquisto di materiali medici per i reparti di cardiochirurgia pediatrica, queste narrazioni vengono alla luce grazie alla collaborazione di molti personaggi noti: le illustrazioni sono del meraviglioso #frankespinosa, la voce per l’audiolibro e le canzoni incluse è di #paolacortellesi, c’è anche un intervento canoro del rapper #frankhinrg. In questo nuovo volumetto, realizzato da @double_shot_ac_, si capisce come insieme si è più forti che divisi, ma anche che per liberare la Città dei cuori dall’Onda nera della Paura non si può far finta di niente, ma bisogna andarle contro e guardarla dritta in faccia. Una storia per i più piccini, che sarà presto recensita sul sito. #instabook #instalibro #bookstagram #bookoftheday #bookish #igreads #igbooks #readingnow #newbook #bookaddict #booklover #cover #bookcover #inlettura #cosebelle #criticaletteraria #bambini #cardiopatiacongenita #progettoaisha #sandravonborries

Un post condiviso da CriticaLetteraria.org (@criticaletteraria) in data: