domenica 27 settembre 2020

Andando via. Omaggio a Grazia Deledda al Mudec - Museo delle Culture di Milano, fino all'11 Ottobre 2020

Grazia Deledda al Mudec

(foto di Luca Tosi, per gentile concessione del Mudec, Milano)

Il Museo delle Culture di Milano ospita la suggestiva installazione “Andando via. Omaggio a Grazia Deledda”, visitabile fino all'11 Ottobre 2020. In questo spazio, dove confluiscono riflessioni multidisciplinari, trova la sua naturale collocazione l’installazione, delle opere realizzate dall’artista sarda Maria Lai nel 2011 a Nuoro, a breve distanza dalla Chiesa della Solitudine, luogo che custodisce le spoglie della scrittrice premio Nobel Grazia Deledda. 
Il progetto nasce dalla collaborazione con 25 realtà tessili sarde, pertanto si alimenta di una componente locale, che amplifica la valorizzazione del territorio e l’identità sarda. L’opera esposta al Mudec unisce l’ispirazione all’opera monumentale di Marina Lai alla riflessione sui personaggi femminili della letteratura di Grazia Deledda, che animano la suggestiva installazione poggiandosi su undici piloni, come nell’originale progetto. Inserita nell’ambito del palinsesto culturale 2020 “I talenti delle Donne” del Comune di Milano, l’installazione rappresenta la prima opera corale d’Arte Tessile mai realizzata in Sardegna. 
"La mostra Andando via, commenta Anna Maria Montaldo, direttrice del MUDEC – è un sentito tributo a Grazia Deledda - la prima donna italiana a vincere il premio Nobel per la letteratura nel 1926 - e Maria Lai - una delle più grandi e affascinanti artiste contemporanee -, due personalità di notevole spessore che rendono con la loro presenza il palinsesto I talenti delle donne ancora più profondo e stratificato. L'esposizione degli arazzi, realizzati dalle mani sapienti delle tessitrici sarde, consente di portare avanti l'approfondimento sul focus della tessitura nelle culture del mondo, a cui il MUDEC ha dedicato importanti studi e ricerche negli ultimi mesi: un tema che unisce tante realtà differenti e lontane tra loro ed evidenzia, oggi più che mai, l'importanza dei legami tessili e sociali tra le comunità".
Ogni arazzo è un pezzo unico tessuto a mano e realizzato con i materiali, gli stili e le tecniche del territorio sardo di provenienza. Il progetto è stato ideato da Giuditta Sireus e sostenuto dalla Regione Autonoma della Sardegna, da ventitré Comuni sardi e da numerosi partner pubblici e privati. Andando via è un’opera itinerante, che si completa della proiezione del documentario realizzato dal regista Francesco Casu, in cui sono raccolte le testimonianze di Maria Lai sulla sua visione dell’arte e della tessitura alla genesi stessa del progetto. Gli arazzi esposti al Mudec creano una particolare suggestione scenografica, che unisce l’arte figurativa alla drammaticità dei testi dei romanzi deleddiani (di cui ci siamo occupati sul sito in una rubrica particolarmente densa, intitolata #PagineDiGrazia). Questo stesso spazio è il luogo in cui si anima l’opera teatrale di Neria De Giovanni e lo sfondo, all’incrocio di tra poetiche arti, dove prendono corpo le donne di Deledda, emergendo dagli arazzi di Lai. L’identità del Museo delle Culture di Milano rafforza e rinvigorisce il messaggio di unificazione e dialogo interdisciplinare, che contraddistingue questa operazione esemplare, unica nel suo genere, che valorizza l’intero sistema dell’arte italiana e i suoi attori.

Elena Arzani
@arzanicurates

Informazioni:
Andando via. Omaggio a Grazia Deledda
fino al 11/10/2020 Ingresso libero
MUDEC – Museo delle Culture di Milano
Via Tortona, 56
Milano

www.mudec.it |
c.museoculture@comune.milano.it