domenica 2 agosto 2020

Odisseo cantore dell'oggi in uno spettacolo alle foci dell'Alcantara


Una cornice naturale di straordinaria bellezza a incorniciare il mito, in Sicilia, presso le gole dell'Alcantara, tra i comuni di Castiglione di Sicilia e Motta Camastra. In una calda serata estiva si è svolta la rappresentazione del mitico viaggio di Ulisse, reinterpretato dal regista Giovanni Anfuso.
Lo stesso, ha sottolineato che, in occasione dell’anteprima dell'Odissea, ad affascinare il pubblico, formato per la stragrande maggioranza da giornalisti, fosse stata la figura del migrante Ulisse. Il testo è stato infatti riletto e ricucito, per far risaltare la modernità che il mito ci regala. E tra questi, il messaggio più potente è quello contenuto nella frase, pronunciata da Alcinoo, re dei Feaci: “Un naufrago va accolto e soccorso sempre, per legge umana e divina”. E scatta, spontaneo, l’applauso.

Il messaggio del mito nella regia di Anfuso
Il regista Anfuso ha voluto mettere in evidenza la sua idea dell’eroe omerico, che è poi “la figura di Odisseo visto come eroe migrante, impegnato in un infinito percorso che non è soltanto geografico, ma esistenziale”. 
“Dalla voglia di viaggi, avventure, furbizie e battaglie della giovinezza – ha spiegato Anfuso – il naufrago Ulisse approda, nella maturità, a un desiderio di pace, giustizia e prosperità familiare. È come se il personaggio fosse sdoppiato. Ecco perché ho voluto farlo interpretare da due diversi attori: l’uno nel pieno del proprio vigore e impulsivo, l’altro canuto e più riflessivo. Il pubblico, poi, ha mostrato di aver colto perfettamente la valenza corale, comunitaria, della vicenda narrata da Omero più di duemila anni fa”.


Riscrivere il mito mettendo in risalto l’unione tra gli uomini
E così, tra le sponde del fiume Alcantara, sapientemente illuminate da effetti scenici di grande impatto, si confrontano un Odisseo maturo e uno giovane, un passato e un presente che comprime la linea del tempo e la annulla, portando in scena un mito, che oggi come ieri, è una fonte autorevole e una lettura della società. La resa scenica è impreziosita dalla coralità dell’interpretazione, che fa emergere la forza coreografica dello spettacolo e rende più vere le parole dei singoli attori, quasi quadri di luce che isolano i contesti e li sottolineano; da Zeus, protettore del viaggio, ad Atena, sapiente consigliera, a Circe, maliarda affascinante, fino a Telemaco, forte e volitivo. Alcuni personaggi mettono in evidenza una luce nuova, rispetto al poema omerico originale, e il tema della forza e dell’unione tra gli individui, diventa uno dei motivi trainanti.

L'universalità del viaggio di Odisseo
Ammirando le potenti parole del mito e la forza del “nostos” omerico, ci viene da riflettere sui nostri comportamenti, e ci troviamo a scoprire e comprendere che siamo tutti come Odisseo in cerca di una via, di un ritorno a ciò che eravamo, di una logica che non si faccia destabilizzare dalle emozioni, di una forza che troviamo solo dentro di noi. Siamo tutti in cerca di una patria, naufraghi su sponde sconosciute, eppure vivi, col coraggio di affrontare i mari in tempesta e l’incoscienza della curiosità a rimetterci in rotta, o a farci perdere il vento giusto. L’augurio che possiamo fare a noi stessi è che ogni Odisseo, infine, trovi la sua Itaca e le braccia amate di una Penelope ad aspettarlo.


Per chi vuole vedere lo spettacolo
Lo spettacolo sarà replicato ogni giovedì, venerdì, sabato e domenica con due turni a sera fino al 23 agosto. Va ricordato che Odissea, prodotto da Buongiorno Sicilia e Vision Sicily con il supporto di Isola Bella Gioielli, è stato sempre sold-out nella scorsa stagione ed è stato inserito dalla Regione Siciliana nell’elenco dei Grandi Eventi 2020. 
I biglietti possono essere acquistati sia online attraverso il circuito Boxoffice Sicilia (si può anche chiamare lo 095.7225340) e nel botteghino delle Gole dell’Alcantara che sarà aperto dalle ore 19 nei giorni delle repliche. Per qualunque tipo di informazione, il numero di Buongiorno Sicilia, il 346 638 0512, sarà attivo tutti i giorni dalle nove alle ventuno per ricevere sia telefonate sia messaggi Whatsapp.

Note tecniche
Il cast dell’Odissea è composto da Davide Sbrogiò (Odisseo maturo), Liliana Randi (Atena ed
Euriclea), Angelo D’Agosta (Odisseo giovane), Salvo Piro (Omero), Giovanna Mangiù (Penelope/Circe), Luigi Nicotra (Telemaco), Corrado Drago (Alcinoo/Eumeo), Piero Casano (Zeus/Antinoo) e Alberto Abbadessa (Euriloco).
In scena ci sono poi Proci, ciurma, sirene e ancelle: Alessandro Caruso, Gabriele D’Astoli,  Giuliana Giammona, David Marchese, Luca Micci, Davide Pandolfo, Francesco Reale, Alessandra Ricotta, Francesco Rizzo e Ilenia Scaringi. La voce fuori campo è di Davide Pandolfo. Aiuto regista è Agnese Failla
Elementi scenici e costumi sono di Riccardo Cappello, Nello Toscano, firma le musiche, Fia Distefano le coreografie e Vito Giuffrida le sculture. Il light designer è Alberto Russo.

Samantha Viva