giovedì 11 febbraio 2016

L'eterna presente: la fuga verso e dall'amore

Adesso
di Chiara Gamberale
Feltrinelli, 2016

pp.
€ 16 (cartaceo)

Ha ragione Chiara Gamberale: prima o poi è accaduto a tutti di incontrare l'Occasione, il punto di non ritorno che ha tracciato un divario tra chi eravamo e chi siamo. E, sempre, non abbiamo potuto tirarci indietro: perché l'adesso trionfa sempre, ci coglie alla sprovvista, è pronto a diventare prima, poi ieri, poi a stratificarsi nei nostri ricordi e in chi eravamo. Provare a ribellarsi non serve: il tempo sa benissimo come prendersi gioco di noi, intrecciare i fili degli incontri e delle sorti, fino a farci perdere nell'illusione eterna di poter scegliere. Scegliere, ad esempio, per chi sentire quella straordinaria "pallina" nello stomaco che si forma quando ci si innamora. Si può lottare contro l'innamoramento? E contro l'adesso?, pare chiedersi coraggiosamente questo romanzo. 

Vi aspettiamo su Instagram con le nostre anteprime!
E Chiara Gamberale risponde con tutta la forza di una bella storia d'amore intrecciata a tante altre, che fluttuano attorno e paiono dimostrare, ancora una volta, che in effetti l'amore e il tempo ci fottono (passatemi il termine, ma è l'unico con la giusta intensità) come vogliono, e a noi non resta che scoprire come reagiamo e come cambiamo. Qualche esempio? La protagonista, Lidia, è un'affermata conduttrice televisiva; ha scritto un programma di fortuna, che sembra non conoscere fine: lei si infila ogni settimana in una famiglia diversa e vive con loro, per cercare di scoprire davvero cosa sia una famiglia. Sì, perché Lidia ha Lorenzo, l'ex marito che chiama ancora con toni affettuosi, il porto sicuro dove scappare, con l'assoluta certezza di essere sempre accolta. Eppure l'amore con Lorenzo non è andato bene: qualcosa nel loro essere eternamente infantili ha reso impossibile crescere insieme. Così, invece, l'amore non finirà mai, cristallizzato nell'idea senza etichette di essere uno l'alter ego dell'altra. Allora come considerare Pietro, il preside che era sposato con una donna che ha poi scelto la clausura? Lidia lo ha incontrato sul lavoro, durante una delle sue puntate, e qualcosa l'ha colpita, nonostante Pietro sia completamente diverso da lei e anzi trasudi complessità e problemi da tutti i pori (a cominciare da una figlia, Marianna, con cui ha poco dialogo).

Mentre Lidia cerca a tentoni la via, tra fughe e incontri inattesi (e spesso descritti con guizzi di ironia), altri personaggi minori si muovono alla ricerca di sé e dell'amore: Mina, la psicoterapeuta eternamente bloccata nel suo ruolo; Luca, il libraio vedovo, che non sa rialzarsi dalla perdita, ma ha ancora gli occhi che brillano; la procace Valentina, incapace però di tenersi vicino un uomo; la prof. Kate, che nonostante il fidanzato perfetto, è continuamente tentata dal tradimento; André, seduttore seriale, dal grande fascino, che compie viaggi lunghissimi per stordirsi e ritrovarsi... E il viaggio ha un ruolo fondamentale: a volte è pura fuga, altre volte è un viaggio che paradossalmente aiuta a "fermarsi" e a pensare; e poi è il viaggio per cui si rischia tutto, si cerca un appartamento in affitto per ricominciare a sognare l'amore e mettersi alla prova. 

Se quindi l'hic et nunc tradizionale si spezza e Chiara Gamberale sceglie ben volentieri il secondo, ecco che l'amore torna con una forza senza tempo. Anche la contemporaneità più spinta e slabbrata da idee di amore-mercenario e amore-in-vendita prova a intaccare il sogno, questo romanzo conserva intatta la possibilità di illudersi che, prima o poi, quella pallina in fondo allo stomaco arriverà (o tornerà). Di certo, non potremo prevedere quando. E anche questo fa parte dei giochi. 

Pieno di frasi universalizzabili e pensieri da trascrivere e tenere vicini al cuore, Adesso ha anche qualcosa in più: la forza di sperimentare una struttura composita (come sono composite le nostre giornate). Non basta la narrazione tradizionale a raccontare di Lidia, Pietro e gli altri: allora arrivano email, liste e un divertente (e azzeccato) curriculum sentimentale! 

Anche in quest'ultima opera, che abbiamo avuto il piacere di leggere in anteprima, Chiara Gamberale conferma la sua sconfinata capacità di immergersi nelle persone e nelle loro emozioni, per poi trasformarle in un verosimile teatro di specchi. Impossibile non immedesimarvi. A voi la scelta in chi. 

GMGhioni

0 commenti: