domenica 29 ottobre 2017

#CriticARTe - David Yarrow "Nella natura selvaggia"

NELLA NATURA SELVAGGIA

INCONTRI RAVVICINATI CON ANIMALI E PAESAGGI DA SALVARE

Genere: Libro
a cura di David Yarrow

pp. 336
90,00 € (cartaceo)
Editore: Mondadori Electa, 2017


Il fotografo scozzese David Yarrow, noto a livello internazionale per i suoi straordinari scatti in bianco e nero, compie il suo esordio editoriale in Italia, con un libro dal grande valore non solo a livello artistico, ma anche di testimonianza dei costanti cambiamenti climatici di un pianeta terra la cui natura selvaggia ed incontaminata richiede urgente attenzione, per non rischiare di avviarsi verso l'inesorabile estinzione.

“Questo volume è stato pubblicato al momento giusto – non per me come fotografo, ma per accompagnare visivamente il coro di voci preoccupate che ci mettono in guardia sul futuro del nostro pianeta. Siamo stati degli inquilini scandalosamente inadeguati, ma, al margine, sta oggi nascendo una consapevolezza della nostra insensibilità e della nostra noncuranza nei confronti della natura selvaggia. E questa consapevolezza non è più un freddo e nebuloso dato statistico: i social media hanno cambiato il modo in cui siamo influenzati e indirizzati, sia consciamente sia inconsciamente.”

“Nella  natura selvaggia”, offre uno spaccato attuale delle diverse latitudini del pianeta terra, remote destinazioni che incrociano l’obbiettivo del fotografo dall’Alaska e Antartide, al Giappone, fino all’Africa, terra in cui il viaggio rallenta la propria corsa, per indagare nel lasso temporale di 5 anni, la profonda bellezza del luogo.

La straordinaria abilità di Yarrow, non si limita a ritrarre in modo meticoloso il paesaggio, ma cerca di instaurare un legame ematico con la fauna e flora, che lo abitano.
Ogni scatto evidenzia una meticolosa cura del dettaglio, uno studio 
della prospettiva e scenografia, che restituiscono al mezzo utilizzato, tutta l’ampiezza e spessore artistico delle foto del passato.

Il rigoroso bianco e nero utilizzato, è il filo sottile che unifica nello scatto ogni immagine del mondo, un’astrazione visiva che crea mondi metafisici dominati da istinto animale, libertà assoluta e regale rispetto per una natura, che metaforicamente eleva il soggetto, per consegnarlo al tempo eterno.

I reportage contenuti nel libro, sono arricchiti da appunti di viaggio e riflessioni, che a loro volta innescano un vivace dibattito sul ruolo della fotografia e del fotografo ai giorni nostri, indirizzando il proprio pensiero non solo ad un pubblico di addetti ai mestieri, bensì a tutti coloro desiderosi di emozionarsi viaggiando con lo sguardo.

“Nelle mie fotografie della natura selvaggia, come in quella di Maradona e come negli straordinari ritratti degli artisti del XV secolo, l’istinto mi ha spinto ad andare sempre più vicino. Non si trattava soltanto di allineare l’obiettivo con la visuale dell’animale, ma volevo anche riprenderlo, se possibile, raso terra. I miei sforzi si basavano in gran parte su un meticoloso lavoro prepa- ratorio che mi aveva permesso di individuare i luoghi dove potevo scende- re da una jeep o da una barca e piazzare sul terreno macchine fotografiche controllate a distanza.”
David Yarrow è uno tra i più quotati fotografi nell’arte dei paesaggi africani Fine art, indaga in modi inaspettati e sorprendenti il “Regno Animale”.

I suoi scatti sono esposti in musei come il Perot Museum di Dallas, il New Museum of Natural History del Missouri e il Bührle Museum di Zurigo, come anche in prestigiose gallerie d'America e d'Europa. Yarrow è anche un UK Nikon Ambassador ed è supportato dalla Tusk Foundation a difesa della natura e dell’Africa del Principe William d’Inghilterra. Yarrow ha partecipato all’Asta di Gala della Fondazione di Leonardo Di Caprio da sempre in prima fila per tutelare e salvaguardare il Pianeta attraverso l'adozione e la diffusione di comportamenti ecosostenibili. 
In Italia è rappresentato dalla gallerista Paola Colombari.
Nei prossimi giorni sarà possibile ammirare una quindicina di sue straordinarie opere realizzate negli ultimi viaggi in Nigeria, Kenia, Yellowstone, Congo e Corea del Nord, presso lo Spazio Espositivo Ersel, all’interno della mostra a cura di Paola Colombari e Valerio Tazzetti “Nella natura selvaggia”, visitabile dal 27 ottobre al 24 novembre 2017.

Elena Arzani 

Info Mostra “Nella natura selvaggia”
Spazio Espositivo Ersel
Piazza Solferino, 11 - Torino
Orario di apertura: dal lunedì al venerdì, ore 10.00 -18.00 


0 commenti: