domenica 2 ottobre 2016

#RileggiamoConVoi - Finito settembre, che cosa leggiamo?

Foto di ©DeboraLambruschini


Cari lettori,
settembre si è concluso ed è previsto proprio in questi giorni il vero arrivo dell'autunno. Abbiamo pensato di consigliarvi un po' di libri per affrontare al meglio il primo crollo delle temperature: sorriderete, rifletterete e soprattutto uscirete un po' cambiati da ognuno dei titoli che vi proponiamo! 

Buona lettura, come sempre! 
La redazione

*** 
 
 

Barbara consiglia: 
"La legge del contrario" di Oliver Burkeman (Mondadori)
Leggi la recensione
Perché: Perché con il rientro dalle ferie siamo tutti un po' più tristi, più stressati, più ansiosi. Occorre ricominciare la quotidianità con una lettura ottimistica ma originale, che dà qualche consiglio concreto per trovare la strada verso la serenità.
A chi: a tutti i cinici, i musoni, i nervosi, gli  irriducibili della depressione post-vacanze. Per strappare un sorriso... e dare la carica.

Debora consiglia: 
"Girl Runner" di Carrie Snyder (Sonzogno)
Leggi la recensione
Perché: se come me siete stati folgorati dal piacere della corsa, (ri)leggerete questo romanzo con occhi nuovi. Il ritratto di una donna libera, indipendente, fiera e di una passione viscerale
A chi: ama le storie con protagoniste donne anticonvenzionali, a chi insegue con determinazione un sogno, a chi sfida i propri limiti

Elena consiglia: 
"Anna" di Niccolò Ammaniti (Einaudi)
Leggi la recensione
Perché: l'ultimo romanzo di Ammaniti è pronto per entrare nei classici della distopia. In una Sicilia abbandonata, devastata da un morbo letale che risparmia solo i bambini, Anna vive l'esperienza più difficile di tutte: crescere. Lo fa senza due genitori, senza una guida, sola contro tutto e tutti, ma senza mai perdere la speranza.
A chi: a chi abbia voglia di una lettura intensa e potente, carica di emozioni e sensazioni forti, quelle che accompagnano il delicato superamento dell'infanzia, verso lo sconosciuto mondo dell'età adulta. In questo romanzo c'è tutto: il dolore, la spensieratezza dell'infanzia, l'apprensione, la paura, finanche l'amore.

Giulia consiglia: 
"Atlante degli abiti smessi" di Elvira Seminara (Einaudi)
Leggi la recensione
Perché: perché settembre è il mese che più di qualunque altro invita a fare ordine e cambiare (vestiti, abitudini di vita, stile, qualunque cosa). Questo poetico catalogo di stoffe e vestiti è il manuale perfetto per questo passaggio di stagione.
A chi: a chi odia fare il cambio armadio. Queste pagine aiuteranno a capire quanto c'è di più e di nascosto anche tra le magliette che ormai abbiamo deciso di buttare.

Gloria consiglia:
"I racconti della tavola" di Massimo Montanari (Laterza)
Perché: A volte diamo per scontate le nostre abitudini a tavola e non ci chiediamo da dove sia nata, ad esempio, la forchetta, oppure l'uso di separare dolce e salato, o di servire il dessert per ultimo... Tutto ha una storia, anche il cibo! 
A chi: a chi ama farsi raccontare storie a tratti storiche, a tratti leggendarie. Ma è anche perfetto per chi, solitamente, mal digerisce i saggi: Montanari ha una penna svelta e ammiccante, a dir poco... saporita!

Mattia consiglia:
"La chimica della bellezza" di Piersandro Pallavicini (Feltrinelli)
Leggi la recensione
Perché: si ride, molto e di gusto, per un argomento, la chimica troppo speso avvertita come alinea e non umana. In realtà si scopre quanta componente di umanità ci possa essere anche nei freddi elementi
A chi: a tutti quelli che hanno detto "io di chimica non ho mai capito nulla" ed ai genitori (od ai futuri genitori) 


0 commenti: