venerdì 30 ottobre 2015

Bookcity 2015. Quando gli scrittori amano anticipare...

Se dovessi cercare una parola d'ordine per #BCM15, che ha spopolato sui social ma anche per le strade milanesi, direi: anticipazioni. Gli autori di quest'edizione sono arrivati al loro palcoscenico con libri in uscita: si pensi, ad esempio, alla pubblicazione feltrinelliana di L'amante giapponese di Isabel Allende, al Woody di Federico Baccomo, appena edito per Giunti, o al ritorno della protagonista di Annarita Briganti nel nuovo L'amore è una favola, per Cairo.

Ci sono poi i casi di chi il libro non lo ha in libreria, e su tutti risalta il nome di Donato Carrisi, attesissimo in quanto lo scrittore italiano di thriller più letto al mondo. Proprio nella sede di Bookcity, sabato Donato ha rivelato qualche dettaglio del nuovo thriller: in un paesino è arrivato un nuovo investigatore, cinico e piuttosto impenetrabile. Una notte, uno psichiatra viene svegliato da un'insistente telefonata: è avvenuto un incidente, che ha coinvolto l'investigatore, illeso ma sporco di sangue. Il sangue della ragazza scomparsa.... Pare in stato di shock ma cosa è realmente accaduto? Insomma, bastano questi pochi dettagli per rendere immediatamente la scena vividissima davanti agli occhi e far calare nella platea un silenzio estatico. E in effetti Carrisi riconferma la sua incredibile capacità affabulatoria che, accompagnata da una voce carismatica e suadente, accompagna noi lettori a quel tanto desiderato 23 novembre, data prevista per l'uscita di La ragazza della nebbia per Longanesi. 


Sempre efficace è poi anticipare al lettore quel che andrà a leggere: in particolare, ha interessato molto il lavoro di Alessandra Monasta, perito fonico forense, che ha romanzato tanti dei suoi casi nel nuovo La cacciatrice di bugie (la abbiamo incontrata: leggi qui). Oltre ad averci introdotto alla sua incredibile quotidianità, ci ha dato prova delle difficoltà di ascolto di un'intercettazione, offrendoci registrazioni pubbliche da casi noti come l'omicidio di Melania Rea. Tra un segnale disturbato e voci alterate dall'emozione violenta del reato, anche noi spettatori abbiamo provato a fare i cacciatori di bugie! 

Tra le tante anticipazioni, alcune non riguardano i libri... Nel Palazzo della Borsa, Grazia Lissi, autrice di un libro-reportage su 18 imprenditori che hanno deciso di sfidare la crisi restando in Italia (Il coraggio di restare, Longanesi), ha previsto un'inversione di tendenza. Dopo la fuga all'estero, pare che arrivino i primi segni di tanti rientri nel nostro Paese! 

Infine, ecco una foto che testimonia lo stupore di chi, uscendo dalla metro di S. Ambrogio, incappa quasi improvvisamente in questa meraviglia. E dunque grazie a Bookcity e a simili eventi che permettono di girare angoli prima sconosciuti oppure, come in questo caso, ritrovare la stessa rassicurante bellezza di Milano, accresciuta dalle parole di chi, con la penna, fantastica. 

GMGhioni



0 commenti: