venerdì 28 febbraio 2014

RileggiamoConVoi - febbraio 2014

Roma (Ponte Umberto I) in b/n - Foto di Elena Sizana, 08/02/2014

Cari amici,
rieccoci dopo un febbraio pazzerello, a darvi qualche consiglio di lettura. Come sempre, troverete novità e classici, con il link alle nostre recensioni o ad altri contenuti speciali per capire se il libro fa davvero per voi. 
E non dimenticate di farci sapere cosa ne pensate, poi! 

Buona lettura,
La Redazione


****


Claudia consiglia: 
Joshua allora e oggi di M. Richler 
Perché: irriverente e unico, Richler in questo libro del 1980 regala una storia che prende forma grazie al filo della memoria.
A chi: a tutti coloro che hanno perso la testa per Barney Panofsky, eroe dei tempi moderni. In Joshua rivedranno le sue scorrettezze, il suo essere spregiudicato ma sempre incredibilmente irresistibile.

Debora consiglia...
Quando Dio era un coniglio di S. Winman
(qui trovi la recensione)
Perché: è un romanzo di formazione denso di vita, ironia, eccentricità, amicizia e affetti ma anche di sofferenza. Per guardare il mondo attraverso gli occhi di Elly che ci conduce per mano nello strano circo della sua famiglia.
A chi: cerca di guardare alla vita con gli occhi incantati di una bambina, riconosce le stranezze del mondo, ama i personaggi un po' eccentrici e le grandi storie di amicizia.


Elena consiglia...
La boutique del mistero di Dino Buzzati
Perché: Un corpus di racconti tutti accomunati dal tema del mistero. Che si nasconde nei personaggi più strani e bizzarri o nella nostra placida quotidianità. Un grande Classico da riprendere o da scoprire per la prima volta.la forma testuale del racconto si adatta perfettamente alle nostra vita frenetica e rende possibile leggere un brano quando ci va. Magari cominciando da "Il Colombre", per cogliere dal primo assaggio l'essenza dell'intera raccolta.
A chi: a chi ama stupirsi di fronte all'ignoto e lasciarsi riportare alla realtà dalla sapiente mano dell'Autore, che coniuga finzione e verità in maniera appassionante e con fascino infinito.

Gloria consiglia...
Le cose che sai di me di C. Sánchez
Perché: anche se il mondo della moda è lontano per molti di noi, le passioni e le paure dei personaggi sono tristemente note. Lo scavo psicologico, poi, è sempre molto credibile, a dispetto del movente narrativo un po' inverosimile.
A chi: a chi ama i libri che raccontano formazioni personali, e a chi si fida di una gran brava autrice per un viaggio in altre vite.


Sestri Levante in rosa il 17/02/2014  - Foto di DeboraLambruschini

0 commenti: