giovedì 30 gennaio 2014

Nella culla dell'amore: luna di miele a Parigi



Luna di miele a Parigi
Titolo originale: Honeymoon in Paris
di Jojo Moyes
Milano Mondadori

pp. 96
€ 3,90


Ogni tanto me lo chiedo: come mai Parigi è considerata la capitale mondiale delle storie d’amore? Se si pensa di getto alle coppie di innamorati famosi della storia, vengono banalmente in mente Ginevra e Lancillotto, Tristano e Isotta, Romeo e Giulietta, Paolo e Francesca tanto per fare i nomi più conosciuti. Hanno tutti in comune due cose: la prima, è che si tratta di amori fortemente osteggiati ed infelici. La seconda è che nessuna storia è ambientata a Parigi. Eppure, l’espressione luna di miele non fa scattare in mente Verona o la Gran Bretagna, ma la Francia. Certo, ormai ci sono gli anticonformisti che decidono per le Maldive o, negli ultimi anni, per New York, ma la mecca per eccellenza dei viaggi di nozze e delle storie romantiche è la capitale francese.
Proprio sulla Torre Eiffel, simbolo per eccellenza della città dell’amore, si apre la prima delle due storie del volumetto “Luna di miele a Parigi”, il più recente lavoro dell’autrice del romanzo “Io prima di te”, Jojo Moyes.
Olivia Halston, giovanissima neo-sposa, sta vivendo quello che sembra il sogno di tutti: ha appena sposato, dopo un brevissimo fidanzamento, il brillante architetto David ed in luna di miele a Parigi. Il suo sogno non è però così scintillante. Il marito infatti la trascura, tutto preso dagli impegni di lavoro che non gli lasciano tirare il fiato.

Sophie, ragazza di provincia e commessa nella Parigi degli anni ’10, vive la sua grande storia d’amore. Ha sposato l’affascinante e seduttivo pittore Édouard Lefèvre. Da modella a moglie il passo è difficile e Sophie si trova a fare i conti con il passato bohèmienne e le precedenti relazioni del marito.
Forse questa volta Parigi non porterà fortuna? Queste due coppie, divise da un centinaio di anni, rischieranno di rompersi proprio nella città dell’amore?

Questo piacevole libretto si può gustare velocemente. Toccante, ma non stucchevole, lascia sul finale il desiderio di saperne di più, di capire cosa succederà alle due coppie. “Luna di miele a Parigi” è un’abile mossa commerciale in quanto prequel di “La ragazza che hai lasciato” in uscita a marzo di quest’anno. Questa primavera si potrà quindi continuare a seguire le vicende di Olivia e David e di Sophie ed Édouard. Un tempo si scrivevano i romanzi a puntate, oggi si punta su un volumetto pilota per stuzzicare la curiosità e l’acquolina del lettore.

0 commenti: