lunedì 6 gennaio 2014

La Befana vien di notte, con le scarpe tutte rotte...


Cari amici,
buona Epifania! I proverbi su questa festa si sono moltiplicati nei secoli: se è vero che "l'Epifania tutte le Feste porta via", abbiamo pensato di tenervi nel mondo della fantasia raccogliendo i libri che ci hanno fatto sognare durante l'infanzia... Come sapete, CriticaLetteraria finora si è occupata raramente di letteratura per l'infanzia e allora abbiamo preso un impegno: vi raccontiamo oggi quello che impegniamo a invitarvi a leggere nei prossimi mesi con una nuova rubrica, tutta dedicata alle fiabe e ai titoli preferiti da noi redattori. 
Quindi vi promettiamo qui di parlare prossimamente di... 

E intanto buona Befana da parte di tutta la Redazione! 


Claudia vi parlerà di...
Che bello fare i compiti sul tavolo della cucina e altri minuscoli piaceri di Philippe Delerm
perché è una raccolta deliziosa di brevi racconti sui piaceri della vita per i bambini. Piccole soddisfazioni, gioie quotidiane e passioni che tutti avevamo da piccoli e non si scordano più.
Questo non è solo un libro, è un modo di guardare la vita, è dare a noi stessi l'opportunità di soffermarci sul buono delle cose, al posto di vedere sempre quello che non va.
Una sfida di ogni giorno che gli adulti, purtroppo, spesso non accolgono.

Debora vi parlerà di...
Piccole donne di Louisa May Alcott
Un classico presente in ogni libreria, spesso la prima lettura "da grandi". Quattro sorelle diversissime tra loro ma legate da un rapporto indissolubile, le difficoltà della guerra, piccole invidie quotidiane e il passaggio all'età adulta tra sogni e speranze cui aggrapparsi con tenacia.

Elena vi parlerà di... 
Lady di Melvin Burgess
L'autore di Billy Elliot in questo romanzo racconta la trasformazione di una ragazzina - in perenne lotta col mondo e in cerca di sé - in un cane. Il significato è più ampio: la storia riflette le ansie e le problematiche adolescenziali, la ribellione, la volontà di uscire da ogni confine e regola costituita, il ruolo dell'amore e dell'amicizia. Tutti argomenti “classici” sull'adolescenza, ma che forse val la pena “ripassare” prima di imbattersi – direttamente o indirettamente - in questo passaggio critico della vita. Per questo motivo il libro ben si adatta al pubblico di questa fascia di età, ma anche adulto, per meglio comprendere questo momento delicato. Una storia di crescita e di maturazione che riprende il topos della metamorfosi e lo rielabora in chiave moderna e psicologica, assolutamente interessante.

Gloria vi parlerà di...
Favole al telefono di Gianni Rodari
Il libro, anche se uscito nel 1962, è un sempreverde adatto ai bambini e agli adulti: la geniale fantasia di Rodari tiene sveglia tutta la famiglia, e insegna al bambino ad abituarsi fin da subito a ironizzare. "Imparare divertendosi" sarebbe un'etichetta efficacissima! Ancora adesso è un libro amatissimo, da parte di tante generazioni diverse: basta guardare con quanto amore le favole vengono ricordate su Facebook in una pagina apposita!

Mariangela vi parlerà di
L'isola del tesoro di R. L. Stevenson
“Era il tesoro di Flint che erano venuti a cercare da così lontano e che già era costato la vita a diciassette uomini dell’Hispaniola. Quanto avesse richiesto ammassarlo, quanti dolori, quante belle navi affondate, quanta brava gente attratta in mare da quel miraggio, quanti colpi di cannone…quante avventure…”
Pubblicato per la prima volta nel 1883, il romanzo rimane un’opera straordinaria che deve il suo successo alla sensibilità moderna di Robert Louis Stevenson. L’autore ha saputo arricchire la narrazione con particolarità che hanno stimolano la fantasia di intere generazioni rendendo il racconto e il suo protagonista, Jim Hawkins, ancora attualissimi.

0 commenti: