venerdì 30 novembre 2012

#RileggiamoConVoi - NOVEMBRE

#Salerno, 17 novembre 2012
Carissimi amici,

ci stiamo lasciando alle spalle l'autunno, e vi dedichiamo come sempre una foto scattata in questo mese e qualche lettura che pensiamo possa riempire il vostro dicembre! Cliccate sul link per leggere di volta in volta la recensione o l'invito alla lettura.

Un caro saluto,
La Redazione


-------------------------------------------

Claudia consiglia...
Menzogna e sortilegio di Elsa Morante (leggi l'invito alla lettura)
Perché: è un romanzo plurale, per vastità di temi e focalizzazione su un ventaglio molto ampio di personaggi. Un romanzo come una volta, nel senso tradizionale del termine, un'epopea che parla di amore, descrive le dinamiche tra ceti sociali diversi, dipinge atmosfere suggestive. 
A chi: a tutti coloro che hanno amato i capolavori successivi: "La storia" e "L'isola di Arturo". In questo modo comprenderebbero meglio un'autrice straordinaria che, in questo libro, ha condensato espressioni e stili unici nella sua produzione. 
**

Davide consiglia...
Giacomo Ponti di Dato Magradze (leggi la recensione)
Perché: è uno sguardo contemporaneo, civile sulla Georgia attuale, trasfigurata (ma non troppo) dallo strumento poetico di un autore già candidato al Nobel.
A chi: a tutti coloro che non si sono ancora avvicinati alla poesia perché l'hanno sempre ritenuta difficile ed elitaria. Il poemetto di Magradze vi giungerà come un'acqua fresca, una narrazione epica che ci parla direttamente.


**

Debora consiglia...
Memorie di una geisha di Arthur Golden 
Perché: perché è un viaggio appassionante dentro quel mondo misterioso e perduto delle geishe.
A chi: a chi desidera andare lontano, nel tempo e nello spazio, anche solo per la durata di un romanzo.


**


Stefano consiglia...
Sessanta racconti di Dino Buzzati 
Perché: Buzzati, da buon giornalista, fu - anzi, è - maestro nella composizione di racconti brevi, diversissimi tra loro ma dallo stile inconfondibile, costruiti in modo esemplare, dinamici e avvincenti come pochi altri.
A chi: agli amanti delle storie brevi, a chi è affascinato dalla capacità di creare una molteplicità di mondi e situazioni.

**
Gloria consiglia...
Il corpo umano di Paolo Giordano 
(leggi la recensione e poi l'intervista esclusiva)
Perché: uno dei romanzi più belli usciti in quest'annata, disperatamente contemporaneo, rispecchia i drammi della guerra ma anche i grandi quesiti esistenziali, senza voler fare false morali.
A chi: a tutti. Sostanzialmente, non solo i lettori forti possono accostarsi, ma chiunque abbia voglia di farsi raccontare una storia che certamente non passerà invano.

**

Laura consiglia...
Venuto al mondo di Margaret Mazzantini 
Perché: ne è appena uscito l'adattamento cinematografico diretto da Sergio Castellitto, e vale la pena di far seguito alla visione del film (o, perché no, anticiparla...) con questo splendido, potentissimo libro, sicuramente uno tra i più belli della Mazzantini;
A chi: a chi desidera una lettura che tocchi, con una prosa nuda e vibrante, temi come l'amore, la guerra, la maternità.


0 commenti: