venerdì 27 luglio 2012

Anche l'ultimo volume di 50 sfumature in cima alle vendite

E.L. James alla spiaggia del Lazzaretto, Alghero
Cinquanta sfumature di rosso
di E. L. James
Mondadori, 2012

€ 14.90
pp. 619

Quale conclusione aspetta i lettori bramosi (mai termine più azzeccato) di scoprire se Anastasia Steele e Christian Grey staranno insieme? Lieto fine classico o colpo di scena? 
Perché quando si arriva a Cinquanta sfumature di rosso hai già passato oltre mille pagine in compagnia della coppia del momento, e si è imparato a non dare mai per scontati i sentimenti, né a stupirsi quando E. L. James ha in serbo l'ennesimo colpo di scena, che metterà in crisi l'equilibrio sempre fragile della relazione.  
Se, come già detto, nel secondo libro non si mette praticamente mai in discussione l'amore reciproco, nel terzo le difficoltà provengono quasi sempre dall'esterno. Infatti, come lascia immaginare la conclusione del secondo romanzo, l'atmosfera da vie en rose si tinge di thriller. Non si pensi a reazioni da American Psyco, né a uno dei protagonisti che muta improvvisamente la sua natura: si tratta di un personaggio vendicativo, che riassume in sé le caratteristiche migliori del rapitore-estorsore-stupratore-omicida potenziale. Dunque, se in Cinquanta sfumature di nero si poteva lamentare una certa stasi esterna e tutto il dinamismo era racchiuso entro il tira e molla della coppia, in quest'ultimo capitolo della saga è il mondo esterno a creare dramma. Se aggiungiamo incidenti, minacce di morte e guardie del corpo, pistole e legittime difese, occorrerà prepararsi a una narrazione che parlerà più di letti d'ospedale che di letti di rose. 

Ma E.L. James sa come non deludere i lettori (specialmente le lettrici) in attesa di avventure passionali: le sfumature sono rosse proprio per la piega inaspettata che assume anche il sesso tra i protagonisti. Eros e Thanatos intrecciati garantiscono una lettura da fiato (corto) sospeso, ora per il piacere ora per la tensione. 
Sia detto en passant: curiosa e originale la scelta di accludere in conclusione due capitoli che ripropongono due eventi-chiave vissuti però secondo il punto di vista di un narratore di eccezione, il protagonista Christian.

A conclusione di questo percorso di lettura di oltre milleseicento pagine, non resta che proclamare ufficialmente 50shades la saga dell'estate: bene o male, tutti ne parlano e sta riportando l'attenzione su un tema a lungo insabbiato. Vediamo dove ci porterà.

G.M. Ghioni

Leggi la recensione a:

0 commenti: